Pataviumart illumina La Triennale di Milano con la Scultura di luce

Fino al 26 agosto prossimo sarà possibile ammirare, all’interno della mostra “Kitsch. Oggi il kitsch” allestita presso la Triennale di Milano, il maestoso chandelier led Scultura di luce di Pataviumart.


Scultura di luce è un’opera solenne, imponente nella sua staticità, che si erge fiera tra le opere di grandissimi artisti quali Salvador Dali, Enrico Baj e Luigi Ontani nel percorso delle mostra in corso. Innovativo e rivoluzionario, questo chandelier dell’azienda padovana che da due generazioni produce artigianalmente in Italia complementi per l’arredo e per l’illuminazione, fonde le antiche maestrie della lavorazione del vetro di Murano con le tecnologie ultramoderne dell’illuminazione a Led.

 

Realizzato nel corpo centrale con l’antica tecnica per esecuzioni di lampadari di Murano, la tecnica Rezzonico, che prevede l’utilizzo di singoli e regolari pezzi di vetro fatti a mano e perfettamente incastonati tra loro fino a comporre il lampadario finito, il chandelier Scultura di luce utilizza 180 metri di led che trasmettono rapidissimi impulsi luminosi che donano al modello una cangiante variabilità di gradazioni di colori.

 

Notevoli le dimensioni dell’opera, nata per rivoluzionare i salotti di importanti dimore storiche come di spazi dal design moderno: 2,8 metri il diametro e 2,2 l’altezza per la versione a 12 luci. E di rivoluzione emotiva si tratta per chi lo ammira all’interno del percorso che esplora le radici del kitsch negli ampi e luminosi ambienti della Triennale di Milano, istituzione culturale internazionale per l’architettura, le arti decorati e visive nonché sede di confronto per le tendenze emergenti.

 

Un tributo speciale a un lampadario che sa stupire e reinterpretare l’esecuzione storica con innovazione.  

 

Per informazioni
www.pataviumart.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico