Philips Lumiblade. Più creatività con l’illuminazione OLED

La tecnologia a OLED è finalmente disponibile, ma le opportunità che offre vanno ben al di là delle semplici lampade. Gli OLED sono come mattoni di un materiale magico e nuovo, che è possibile combinare con altri in un insieme avvincente e creativo. Abbigliamento, mobili, veicoli, gioielli, opere d’arte a OLED: le possibilità sono infinite. Ma sentirne solo parlare non consente di apprezzarne fino in fondo le caratteristiche e il potenziale assolutamente unici. […] Il nostro desiderio è che tutti possano vedere, toccare e sperimentare in prima persona gli OLED. E se qualcuno ha un’intuizione, Philips Lighting è interessata a collaborare per svilupparla e a dar vita a una possibile partnership. Con gli OLED, l’unico limite è la nostra immaginazione.” Kristin Knappstein, Business Development Manager di Philips Lighting

Soprannominati “la nuova tecnologia di illuminazione del XXI secolo”, gli OLED sono costituiti sostanzialmente da pannelli leggeri e sottilissimi che, da spenti, somigliano a specchi mentre se collegati all’alimentazione elettrica si illuminano diffondendo una luce tenue e delicata. Philips ha deciso di battezzare questo concetto Lumiblade. Al contrario delle lampadine tradizionali, Lumiblade non produce sfarfallii e non genera abbagliamento né eccessiva emissione termica, ma solo un chiarore estremamente delicato. Disponibili in una ampia gamma di colori, i pannelli sono straordinariamente versatili e flessibili in termini di forme, dimensioni e utilizzo. Philips ha sviluppato tre concetti Lumiblade esclusivi rendendoli persino interattivi: per comandarli bastano semplici gesti e movimenti.

Lo sviluppo dei sistemi OLED apre un mondo di possibilità a progettisti, artisti e architetti. Grazie alle loro caratteristiche di leggerezza e compattezza, gli OLED si possono anche utilizzare come un “tessuto” e in combinazione con altri materiali, integrati direttamente nei prodotti, dall’abbigliamento all’arredamento, dalle automobili alle opere d’arte. “Con gli OLED, la luce diviene parte integrante del design”, afferma Kristin Knappstein, Business Development Manager di Philips Lighting. “I progettisti sono ancor più liberi di dar vita a concetti originali e intriganti. Provate a immaginare abiti luminescenti, finestre che emanano luce diurna anche quando è ormai calato il buio, arredi avvolti da aloni di luce o gioielli che brillano di luce propria. La nostra tecnologia cresce di pari passo con le nostre idee e tutti questi concetti non sono ormai troppo lontani dalla realtà”.

 

 

Lumiblade Mirrorwall
Una speciale mostra allestita dal 22 al 27 aprile 2009 in concomitanza con il Salone del Mobile di Milano, ha presentato le rivoluzionarie applicazioni di Royal Philips Electronics basate sulla tecnologia OLED: un’ampia gamma di soluzioni in forme, dimensioni e tonalità diverse a disposizione dei professionisti della creatività, che possono sperimentare di prima mano le infinite varietà e possibilità di questo tipo di illuminazione. Lo stand 18.2 di Superstudio Più, in Via Tortona 27, ha ospitato ad esempio il Lumiblade Mirrorwall. Da un’idea dello studio di design londinese Random International, il concetto Mirrorwall (nel video) nasce da una semplice parete rivestita di piccoli OLED riflettenti sino a divenire un sorprendente specchio interattivo: quando tutti gli OLED sono accesi, la parete emana un tenue bagliore luminoso, ma se una persona vi sosta di fronte, gli OLED in corrispondenza della figura si spengono e i pannelli creano uno specchio lungo la sua silhouette. Se la persona si muove lateralmente, lo specchio segue la figura in movimento, valorizzando le caratteristiche dei Lumiblade quali rapidi tempi di risposta, possibilità d’integrazione e festosità.


Un mondo di inedite applicazioni

I concept basati su OLED, presentati da Philips a Milano, dimostrano i grandi progressi compiuti con le potenzialità di questa fonte di luce, che si sta rivelando estremamente promettente. Tuttavia, tali concept illustrano soltanto alcune delle svariate modalità di utilizzo degli OLED, a fini sia funzionali sia decorativi. Poiché gli OLED sono estremamente piatti e leggeri, ed emanano una luce brillante ma non abbagliante in una grande varietà di colori, la gamma di potenziali applicazioni è pressoché infinita. Questi dispositivi consentono di utilizzare e integrare la luce in prodotti e con modalità mai visti prima. Dato che non è più necessario “nascondere” la fonte luminosa all’interno del design, essa può finalmente divenirne parte, fino a dargli vita in maniera assolutamente inaspettata.

Guardare per credere
Sul nuovo sito Lumiblade, Philips presenta un’ampia gamma di componenti OLED in varie dimensioni, tonalità e forme, tra cui barre, cerchi, foglie e fiori.
La tecnologia Lumiblade offre modalità inedite di utilizzare e lavorare con la luce. Le prime rivoluzionarie applicazioni Lumiblade sono previste entro quest’anno e il prossimo anno.

Provare per credere
È possibile acquistare gli OLED direttamente da Philips richiedendo un Lumiblade Experience Kit, concepito per rappresentare l’attuale stato di avanzamento della tecnologia OLED. I kit sono realizzati su ordinazione ed è possibile scegliere tra una gamma di colori, forme e stili disponibili nella Collezione Lumiblade. Concepito come interfaccia tecnologica, il kit offre ai professionisti del design la possibilità di sperimentare personalmente gli OLED e utilizzare questi versatili pannelli per dar vita alle loro idee più creative.

Per ulteriori informazioni:
Kristin Knappstein
Business Development Manager OLED Lighting
info.lumiblade@philips.com
www.lumiblade.com

 

Ulteriori approfondimenti sul tema dell’interazione tra luce e superficie sono contenute nella e-zine 15 dal titolo “LUCE=SUPERFICIE”, scaricabile gratuitamente dal sito

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico