Premio city.people.light 2009

Negli ultimi vent’anni l’illuminazione urbana è diventata molto più che un semplice fattore di sicurezza e di visibilità: oggi la luce è considerata una componente essenziale nella pianificazione delle città  e un elemento di identità culturale, al di là della dimensione urbana.
L’illuminazione può conferire alla città una bellezza che si armonizza, o al contrario che sfida l’immagine diurna delle città. Progettando e modificando lo scenario notturno, le relazioni tra gli abitanti e le loro città possono essere ridefinite e l’ambiente può essere valorizzato.

 

L’illuminazione offre una nuova visione della realtà: certe caratteristiche possono essere evidenziate e altre nascoste; incoraggia i cittadini a scoprire profili e dettagli di siti e monumenti che non sono visibili di giorno. Con l’ausilio del progetto di illuminazione possono essere create nuove sensazioni e atmosfere conferendo una nuova percezione dell’ambiente urbano o invitando i cittadini a notarlo per la prima volta. È inoltre un modo efficace e non invasivo di promuovere le città al turismo.

 

Da qualche tempo Philips è impegnata nell’esplorazione di come la luce può sviluppare e incrementare la qualità della vita nelle città, stimolando i limiti creativi e intellettuali verso soluzioni innovative e, contemporaneamente, nel rispetto nell’ambiente. Questo programma di ricerca mette insieme i tre concetti chiave di “città”, “persone” e “luce” in un approccio globale.
Attraverso il premio internazionale city.people.light award Philips si propone di premiare quelle città, grandi o piccole, che stanno tentando di rendere l’ambiente urbano più a misura d’uomo attraverso la luce ed esplorando sistemi per ottimizzare l’efficienza energetica, ridurre l’utilizzo di sostanze nocive e gli sprechi.

 

Questo premio ideato da Philips è stato sviluppato in cooperazione con la Lighting Urban Community Association (LUCI), network internazionale che comprende municipalità e professionisti esperti nel campo nell’illuminazione impegnati nell’utilizzo della luce come mezzo per lo sviluppo urbano, sociale ed economico ponendo attenzione alla sostenibilità e all’ambiente.
Fondata nel 2002 per iniziativa della città di Lione, oggi LUCI è un’organizzazione che conta più di 80 membri tra 57 città di 4 continenti e 23 membri associati (compagnie internazionali, lighting designers, architetti, università, professionisti privati, ecc.).
Gratificando e stimolando le città che condividono questa visione dell’importanza dell’illuminazione urbana ed esplorando nuove prospettive e possibilità in questo ambito, il premio city.people.light contribuisce fortemente nello sviluppo di LUCI verso un utilizzo migliore dell’illuminazione.

 

La finalità del premio è di conferire un riconoscimento alla città che meglio integra e supporta le necessità dell’ambiente urbano contemporaneo e le nozioni di “città”, “persone” e “luce” in una strategia di illuminazione coerente. Questo premio dovrebbe aiutare ad accrescere la consapevolezza tra le autorità municipali e gli architetti dei vantaggi che un’illuminazione sostenibile porta alla città (in termini di nuova immagine, maggior sicurezza, miglior orientamento, miglior approccio estetico all’architettura, ecc.).

 

Il progetto presentato deve riguardare un’illuminazione permanente e visibile gratuitamente a tutti i cittadini. Illuminazioni non permanenti o installazioni temporanee non verranno prese in considerazione.  Il premio è aperto esclusivamente ai progetti di illuminazione urbana che siano stati completati da meno di due anni dalla presentazione in concorso.

 

La valutazione dei progetti da parte della giuria si baserà sui seguenti criteri:
contesto del progetto nell’ambito urbano;
integrazione ambientale (consumo di energia, impatto visivo, integrazione con la flora e con la fauna, ciclo di vita e riciclo dei componenti utilizzati, ecc.);
–  scala temporale del progetto (se concluso o parte di un progetto a lungo termine);
costi complessivi del progetto;
integrazione di competenze del team di progettazione;
valore aggiunto in termini di apporto che l’illuminazione conferisce al sito o monumento, all’immagine urbana, all’identità locale, al turismo, ecc.
qualità complessiva della fruizione.

 

La giuria è scelta tra le seguenti professionalità: lighting designer, pianificatori, architetti, ingegneri, architetti del paesaggio.

 

La giuria premierà tre città per i loro progetti di illuminazione: il primo classificato si aggiudicherà un trofeo e un assegno da 10.000 €, il secondo e il terzo classificato si aggiudicheranno il trofeo.
La cerimonia di premiazione si terrà a Gwangju, nella Corea del Sud, durante l’annuale meeting LUCI nell’autunno del 2009
.

 

Tutti i progetti dovranno essere inviati entro il 30 giugno 2009. Tutta la documentazione relativa ai progetti inviati dovrà essere prodotta in lingua inglese.
I risultati del premio saranno divulgati sulle riviste specializzate e sui siti web:
www.citypeoplelight.com
www.luciassociation.org

 

Scarica la brochure e le informazioni relative al premio

 

Nell’immagine, il progetto di illuminazione di St. Gallen, Svizzera, progettato dallo studio Vogt & Partner, terzo classificato al premio city.people.light 2008 (fonte)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico