Primavera in luce a Rimini

Rimini Fiera, in occasione della manifestazione Sib 2010, la ventiduesima Mostra internazionale delle tecnologie per lo spettacolo, l’installazione e il broadcast intende organizzare un’iniziativa che coinvolga la città di Rimini trasversalmente, dal centro storico alla marina, con installazioni e spettacoli inerenti la materia luce.
La Festa della Luce sarà realizzata in collaborazione e a cura dell’Accademia della Luce, un’associazione culturale no profit, che nasce con lo scopo di promuovere e diffondere la “cultura della luce”, in tutti i suoi campi di applicazione, dal lighting design alla luce architetturale e all’illuminotecnica per lo spettacolo.

La Festa della Luce, che si terrà dal 17 al 20 aprile 2010, si presenta al pubblico in veste di laboratorio interdisciplinare di idee e come occasione straordinaria per poter vivere lo sfavillio, il divertimento notturno e poter anche scoprire le radici storiche e culturali della città. L’evento propone una spettacolarizzazione inedita della città e dei suoi spazi pubblici. È sufficiente passeggiare nella parte più antica del centro fra portici, vicoli e piazzette per rendersi conto del fascino che Rimini possiede e riuscire a spostare per un istante l’attenzione da ciò che la rende famosa in Europa: le vaste spiagge sabbiose con i suoi attrezzatissimi stabilimenti balneari. Il tema del Sogno, già caro alla città, scriverà di luce i luoghi e gli spazi monumentali più significativi, testimoni delle diverse epoche romane, medievali e rinascimentali, dall’Arco d’Augusto al Tempio Malatestiano, dal Palazzo del Podestà e dell’Arengo alla Vecchia Pescheria, dal Ponte di Tiberio al Grand Hotel di Rimini.
Si tratta di un evento dedicato ad architetti, lighting designer, installatori, registi, direttori della fotografia e tutte quelle figure che in un modo o nell’altro ruotano attorno al mondo della luce, ma soprattutto ai profani dell’illuminazione, il grande pubblico, che potrà godere di nuove e inedite scene urbane. Anche i più piccoli potranno conoscere e giocare con la luce e i suoi colori in iniziative e laboratori totalmente dedicati a loro.

Grazie all’utilizzo del know how, dei prodotti e delle tecnologie sempre più avanzate di alcune aziende leader nel settore illuminotecnico, gli artisti e architetti Romano Baratta, Paolo Buroni, Livia Cannella, Maurizio Ciavolella, Richi Ferrero, Stefano Mazzanti, Sergio Metalli, Fulvio Michelazzi, Giuseppe e Marcello Zagaria, regaleranno installazioni, ambientazioni e atmosfere magiche alla città di Rimini.
L’inaugurazione della Festa avverrà sabato 17 aprile, e nell’arco dell’evento si terranno seminari come La Luce delle Donne, il lighting designer al femminile, Cultura, spettacolo e lavoro, sulla proposta di legge quadro per lo spettacolo dal vivo, etc. In programma anche presentazioni di libri, tra i quali per esempio, il bellissimo volume di Giorgio Antonelli La ballata della luce, edito da Compositori. Saranno allestite anche alcune mostre in omaggio ai grandi artisti della cinematografia.

Nell’immagine, scorcio della mostra Storaro-Covili. Il segno di un destino, tenutasi lo scorso anno, sovrapposizioni fotografiche ispirate ai quadri dell’artista e ai film del maestro, incorniciate e posizionate su particolari cavalletti con lampada tubolare integrata

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico