Realizzato alla Fiera di Forlì il più grande impianto fotovoltaico della provincia

Oltre 10mila metri quadri di superficie in moduli fotovoltaico per produrre 600.000 kWh all’anno.

 

Ha cominciato ad immettere energia nella rete nazionale da qualche settimana l’impianto fotovoltaico più vasto della provincia di Forlì che si trova sul tetto del quartiere fieristico forlivese. Sulla copertura dei padiglioni, grazie alla propria esposizione al soleggiamento  ed alla sua conformazione ritenuta ideale per realizzare un sistema capace di convertire energia solare in energia elettrica, sono stati disposti 2.800 pannelli solari.

 

Il progetto è stato ideato e realizzato da CCLG di Forlì, professionista nel realizzare impianti ad uso civile ed industriale e specializzata nel settore fotovoltaico, oltre che nella domotica e nella nautica; i consulenti dell’azienda hanno definito una copertura di una superficie di oltre diecimila metriquadri, creando un impianto della potenza di 500 kWp capace di produrre oltre 600.000 kWh di energia all’anno. Il sistema adottato è di tipo semi-integrato e produce corrente continua che, attraverso un inverter viene trasformata in corrente alternata da utilizzarsi per le utenze tradizionali attraverso la rete elettrica nazionale.

 

Grazie al finanziamento del conto energia il progetto voluto dalla Fiera di Forlì gode di un beneficio economico complessivo di circa 250.000 Euro all’anno grazie ad una tariffa incentivante che, come prevede la legge, ha una validità di vent’anni e rimane invariata per l’intero periodo. Il sistema permette all’edificio di raggiungere un’autosufficienza del 75% rispetto al proprio fabbisogno energetico, per alimentare il riscaldamento, il raffrescamento, l’illuminazione e la fornitura elettrica per i locali.

 

I lavori per l’impianto hanno richiesto circa tre mesi tra adattamento della copertura, impermeabilizzazione, posa dei pannelli e
che si è conclusa lo scorso 20 luglio quando è stata avviata la produzione di energia, ma solo dai primi di settembre l’energia verrà immessa sul mercato.
L’intervento è stato pensato dalla dirigenza della Fiera per capitalizzare l’investimento sull’edificio in una prospettiva di lungo periodo: per vent’anni infatti la struttura potrà godere di una marginalità economica annua di circa 80mila euro netti. La Fiera di Forlì, fedele alla propria vocazione all’innovazione e alla missione di incentivare lo sviluppo del territorio, attraverso quest’opera ha saputo coniugare la promozione delle imprese locali con un atteggiamento sostenibile, proprio di un’imprenditorialità moderna ed attenta all’impatto che la propria attività ha nel contesto di riferimento.

 

Quello realizzato sulla copertura della Fiera è un esempio del contributo che ciascuna organizzazione, pubblica o privata può dare per far cambiare l’atteggiamento verso l’ambiente e le sue risorse. Le fonti energetiche rinnovabili costituiscono l’orizzonte verso cui tutti sono chiamati a guardare, per salvaguardare il patrimonio del pianeta e azzerare l’impatto su di esso.
E per farlo ha scelto un operatore di primissimo piano, quale è CCLG, azienda forlivese, che opera nel settore dell’elettricità da oltre trent’anni, attraverso la propria divisione Energy si occupa di sistemi fotovoltaici: dalla progettazione alla posa dei materiali nell’ottica della massima efficienza della struttura, seguendo per conto del cliente anche gli aspetti fiscali ed economici relativi al conto energia ed alle risorse di finanziamento per gli interventi volti all’efficienza energetica degli edifici.

 

Nell’immagine, l’impianto realizzato da CCLG per il distretto fieristico di Forlì

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico