Restauro architettonico. Vimar fornisce sistema domotico e materiale elettrico per Villa dei Vescovi

La collaborazione tra Vimar e FAI – iniziata nel 2009 con la fornitura del materiale elettrico necessario per la ristrutturazione della foresteria dell’Abbazia di San Fruttuoso di Camogli – ha visto in questi giorni il raggiungimento di un altro prestigioso traguardo.

 

Nei giorni scorsi è infatti stata inaugurata Villa dei Vescovi, splendida dimora del XVI secolo situata in provincia di Padova e primo Bene FAI nel Veneto, per il cui restauro Vimar ha fornito gratuitamente il suo sistema domotico By-me e tutto il materiale elettrico necessario per l’intervento di recupero conservativo.
I lavori di restauro, iniziati quattro anni fa, hanno riportato questo gioiello dell’architettura cinquecentesca al suo antico splendore adeguandola però ad un uso moderno e polivalente che consenta alla struttura di esser vissuta appieno in tutti i sui meravigliosi spazi.

 

Costituita da un corpo centrale incastonato da due grandi logge, dalle quali lo sguardo spazia sui generosi vigneti dei Colli Euganei, e da una barchessa laterale che delimita il suggestivo giardino all’italiana, la villa è ora aperta al pubblico. Non solo per essere “ammirata” ma anche perché possa essere “vissuta” rinnovando così quel desiderio di arricchimento interiore, suscitato dal dialogo tra arte e natura, che cinque secoli fa era stato tanto ricercato dal nobile veneziano Alvise Cornaro, curatore della costruzione per conto del Vescovo di Padova Francesco Pisani.

 

Il connubio natura – architettura, che qui si manifesta in  uno degli esempi più interessanti, trova ora in tempi moderni un suo naturale completamento nel sistema domotico By-me di Vimar che, grazie alla sua tecnologia, consente interventi impiantistici all’avanguardia nel pieno rispetto dei vincoli architettonici e normativi tipici di un bene tutelato dalle Belle Arti.

 

La polifunzionalità della struttura viene inoltre rispettata da un sistema in grado di dosare illuminazione, clima e automazioni in funzione delle varie occasioni di utilizzo garantendo sempre comfort e risparmio energetico. Basta sfiorare il display di uno dei vari  touch screen per richiamare, ad esempio, lo scenario meeting con il quale l’ampia sala conferenze si adegua alle esigenze di una affollata assemblea e o di un concerto di musica classica. Dalla barchessa, nella quale trovano posto un’enoteca e un fornito book shop, il custode può richiamare una delle nove zone in cui è stata suddivisa la villa e, per ognuna di esse, controllare centralmente illuminazione e temperatura. A fine giornata lo scenario off consente di spegnere con un solo gesto tutte le luci e portare la temperatura ad un livello di stand-by per evitare inutili sprechi.

 

L’impegno profuso da Vimar nella continua ricerca e sviluppo di innovative soluzioni impiantistiche in grado di tutelare il valore storico e architettonico degli edifici trova quindi riscontro anche a Villa dei Vescovi nella quale una sofisticata tecnologia si nasconde dietro alle semplicità, quasi naif, dei candidi comandi domotici qui incorniciati dalla placca in metallo color bianco antico della serie Eikon.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico