Rifiuti speciali RAEE, 2012: raccolta in crescita e riciclo in ottima salute

Nel 2012 i dati della raccolta dei RAEE segnano un aumento del 7,3%. È il Consorzio Remedia, che gestisce in Italia la raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici, a presentare i dati contenuti nel Rapporto sulla sostenibilità.
Il consorzio ha raccolto oltre 40mila tonnellate di rifiuti tecnologici nel 2012, ritirati presso le isole ecologiche (36.825) o ottenuti dai professionisti (2.350). Sono state inoltre raccolte 450 tonnellate di pile e accumulatori portatili e 850 tonnellate di accumulatori industriali e per veicoli.

 

I RAEE domestici vengono ritirati con maggiore frequenza, e in particolare TV e Monitor (che appartengono al raggruppamento R3) con 21.240 tonnellate (57,7% del totale). Gli altri gruppi sono:
R1 (freddo e clima), 7.127 tonnellate;
R4 (elettronica di consumo, informatica e piccoli elettrodomestici) con oltre 5.832 tonnellate;
R2 (grandi bianchi) con 2.605 tonnellate;
R5 (sorgenti luminose) ha conseguito una raccolta e riciclo di 20 tonnellate.

 

Anche il riciclo di 39.175 tonnellate di RAEE ha messo a disposizione del mercato 34.298 tonnellate di materie prime, registrando così una percentuale di recupero dell’88,9%. Il recupero dalle apparecchiature scartate ha permesso di riutilizzare oltre 12 tonnellate di ferro, 10mila di vetro e 8500 di plastica ed evitare il consumo di 221.561.675 KWh di energia, equivalenti al consumo di energia di una città di 197.000 abitanti.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico