Risparmio energetico. Lampioni intelligenti nel quartiere di Westminster

Riqualificazione, controllo remoto, intensità luminosa regolabile, risparmio energetico. In questo consiste il progetto pilota di sostituzione dell’impinato di illuminazione per il quartiere di Westminster a Londra. Il Consiglio di quartiere conta di risparmiare oltre otto milioni di sterline nell’arco dei prossimi venti anni.

 

Il sistema di illuminazione stradale di Westminster sarà sostituito con un impianto ad alta tecnologia, in grado di abbattere i consumi energetici. Il Westminster city Council, infatti, ha appena approvato un progetto pilota che permetterà la sostituzione dei 2000 lampioni stradali del distretto con altrettanti dispositivi dotati di controllo remoto. In questo modo i consumi delle lampade verranno monitorati di continuo e, in caso di guasti e problemi tecnici, sarà possibile intervenire tempestivamente. Ma, il fattore di novità più interessante, consiste nel fatto che si potrà regolare l’intensità luminosa dei lampioni per limitare il dispendio di energia. Lo scopo: limitare le emissioni di gas serra dovute all’illuminazione cittadina e di ridurre i costi della bolletta energetica londinese.
Li chiamano “lampioni intelligenti” e faranno (almeno secondo le previsioni del Westminster city Council) 8,4 milioni di sterline fino al 2030.

 

“Mentre gli altri quartieri risparmiano spegnendo l’illuminazione stradale – ha dichiarato Ed Argar, membro del Consiglio di Westminster – noi faremo in modo di lasciarla accesa, ma in un modo consono”.

 

Il piano dell’amministrazione del quartiere prevede la sostituzione di altre 14000 luci entro i prossimi 4 anni.

 

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico