South Africa: Maboneng. Place of Light

Hartung & Trenz, dopo aver partecipato a Luminale 2010, hanno realizzato una installazione proiettiva a Johannesburg al MainStreetLife, edificio recentemente rinnovato collocato nel quartiere Maboneng, a Downtown, Johannesburg, nuovo centro per l’arte e la creatività inaugurato il primo giugno 2010.
In occasione dell’inaugurazione, i due artisti tedeschi Detlef Hartung e Georg Trenz hanno presentato un’installazione luminosa inerente il quartiere Maboneng, che tradotto significa “il luogo della luce”. Nel corso del XX secolo, prima dell’Apartheid, questo quartiere era già conosciuto come luogo di diversità e contaminazioni culturali e come centro di attrazione per le diverse popolazioni del Sud Africa. La ricerca dell’oro è diventata ricerca di libertà, di scambi culturali e anche di divertimento. Il motto era “Brilla! Scintilla! E luccica!”. Ognuno è una stella, innumerevoli stelle in un universo luminoso.

 

Ma perché lo spazio esterno rimane oscuro?
Questa domanda apparentemente semplice può in effetti diventare un paradosso, dal momento che alla fine del XVI secolo sorse la teoria dell’universo indefinito. Come può il cielo, con un numero indefinito di stelle che emettono luce a tempo indeterminato, essere buio? Nel corso dei secoli sono state sviluppare le teorie più disparate per rispondere a questo interrogativo. Nel XIX secolo l’astronomo tedesco Heinrich Wilhelm Olbers si è dedicato a questa contraddizione con tale dedizione che da allora si parla del “Paradosso di Olbers”. Tuttavia, a metà del XX secolo, è stato scoperto che le stelle non esistono a tempo “indeterminato” e che il nostro universo è molto più giovane di quello che impiega la luce della stella più lontana per arrivare da noi.
Così, nonostante la loro molteplicità, le stelle rimangono puntini nel firmamento, puntini luminosi che sono serviti da guida agli uomini per migliaia di anni. In questo modo, le stelle sono diventate simbolo di protezione e di orientamento, di speranza e di partenza per nuovi mondi. Nella nostra percezione esse si fondono in grandi forme e contenuti (le costellazioni).

Un cielo stellato costituito dai pronomi personali in undici lingue nazionali del Sud Africa accoglie i visitatori del MainStreetLife. E il motto è nuovamente “Brilla! Scintilla! E luccica!”.
Contemporaneamente si è costituito un nuovo punto di incontro culturale, un nucleo, un “planetario culturale”. Il “luogo della luce” è costituito da innumerevoli stelle.

 

a cura di Federica Maietti (fonte)

 
SCHEDA EVENTO
 
Maboneng. Place of Light

 

Luogo
Main Street Life Building
Maboneng District, Downtown Johannesburg

Periodo
dal 20 maggio al 15 agosto 2010

 

Il progetto è stato sviluppato in cooperazione con
Seippel Gallery Johannesburg

 

Nell’immagine, l’installazione di Detlef Hartung e Georg Trenz al MainStreetLife nel quartiere Maboneng, a Downtown, Johannesburg (fonte)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico