Progettare percorsi di luce con gli Strip Led

Come sappiamo, l’avvento della tecnologia LED ha rivoluzionato il modo di pensare e di realizzare i sistemi di illuminazione. Accanto alla classica lampadina, a bulbo o a tubo, l’innovazione tecnologica ha dato vita alla miniaturizzazione della luce. Si pensi, per esempio, agli strip led, strisce di punti luminosi di pochi millimetri di dimensione e spessore ma capaci di produrre un fascio potente e continuo, bianco o colorato. Si tratta di veri e propri impianti in cui le singole componenti sono collegate tra loro e alimentate da un dispositivo centralizzato.

Al ridotto ingombro corrisponde anche una notevole riduzione del consumo energetico: con una potenza luminosa molto maggiore rispetto alle tradizionali lampadine, i LED presentano livelli di efficienza molto elevati, abbattendo i consumi anche del 70%. Le lampade LED sono “amiche dell’ambiente” non solo per l’efficienza energetica ma anche perché, a differenza di quelle al sodio e agli alogenuri, non contengono mercurio.

Gli strip sono costituiti da lunghe strisce adesive di materiale gommoso e flessibile che accolgono i singoli corpi illuminanti posizionati in serie: la loro versatilità consente di creare percorsi luminosi che seguono le linee di arredi o elementi architettonici. La personalizzazione delle fasce luminose è ampia: lunghezza dell’impianto, colore (si può spaziare dal bianco ai colori RGB) e potenza possono essere variati a seconda delle esigenze, grazie a centraline che consentono il controllo dell’illuminazione.

Ridotta manutenzione ed elevata durabilità sono altre due caratteristiche che rendono le luci LED ideali per l’illuminazione sia indoor che outdoor. Tra le aziende italiane che producono luci LED, AWG Lighting presenta una nuova linea di strip di ultima generazione, le Queen 280 e 140. Si tratta di strip ad uso professionale con alimentazione di 48 V, maggiore rispetto alle strisce alimentate a 12 o 24 V.

L’alimentazione a 48 V consente di realizzare percorsi luminosi molto lunghi, utilizzando cavi a sezione ridotta. Le strisce sono lunghe 5 metri: a seconda del modello, contengono 1400 o 700 led e possono essere sezionate ogni 50 o 100 mm, in modo da garantire la massima versatilità applicativa. La connessione massima con un singolo punto di alimentazione arriva fino a 15 metri.

Le possibilità di impiego, sia nel settore dell’arredo che in architettura, sono moltissime: mobili, finestre, pavimentazioni, ma anche pareti di edifici, possono assumere uno stile completamente nuovo con l’utilizzo dell’illuminazione led. Design minimale, finiture di qualità, grande attenzione al dettaglio: queste sono solo alcune delle altre caratteristiche degli strip led Queen di AWG Lighting che li rendono un prodotto affidabile e sicuro per la progettazione e realizzazione di percorsi luminosi.

 

Per ulteriori informazioni:
AWG LIghting by CITY DESIGN S.p.A.
Via Trattori, 23 – 31024 Ormelle (TV)
+39 0422 205811 | info@awglighting.com
www.awglighting.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico