Torino, Milano, Roma: le spese per illuminazione pubblica

Per l’illuminazione pubblica, in queste tre grandi città, si spende molto. Riportiamo di seguito i dati pubblicati da ecodallecitta.it relativi al consumo di energia e al costo di manutenzione. Ne deduciamo che, nel corso del 2012, si dovrà tagliare: per ogni punto luce, per consumi e manutenzione, non si dovrebbe spendere più di 135 euro all’anno, e si potrebbe scendere a 97 euro con un po’ di impegno.


Luci in città: bilanci per il 2012
Secondo le previsioni di bilancio per il 2012, la spesa per l’illuminazione pubblica (consumi e manutenzione ordinaria) dovrebbe essere di 15 milioni di euro a Torino (11,5 di consumi e 3,5 di manutenzione ordinaria, con un taglio di oltre il 25%), 32 milioni e 750.000 euro a Milano (22,5 di consumi e 10 di manutenzione ordinaria), e 52.800.000 euro a Roma (contratto di servizio).


La spesa per punto luce
A Torino i punti luce installati sono 96.000; a Milano 138.364 e a Roma 181.991. Nell’ordine, la spesa più cara è quella sostenuta dal Comune di Roma (290,12 euro a punto luce), seguita da Milano (23,69 euro) e Torino (156,25 euro).


La spesa per abitante
Se consideriamo invece la spesa per abitante, la città che paga di più è Milano: 24,40 euro. Segue Roma (18,97 euro) e per ultima ancora Torino (16,56 euro).


Un confronto con il 2010: i tagli ribaltano la classifica
Se nel 2012 Torino riesce a mantenere le spese (o almeno prevede di farlo) su un livello decisamente più basso rispetto alle due colleghe, appena due anni fa, nel 2010, la situazione era molto diversa: la spesa per abitante era più alta a Torino (20 euro per abitante) contro i 19 euro di Milano e i 16 di Roma. La spesa per punto luce era invece di 226 euro a Roma, 197 a Torino e 190 a Milano.

 

Scarica la tabella con i dati e il prospetto per il 2011 e il 2010.

 

Fonte: ecodallecitta.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico