Trilux, illuminotecnica per soluzioni estreme e progettabili dal web

Trilux ha presentato a Light+Building 2012 due nuovi apparecchi, belli ed economici, per impieghi industriali e caratterizzati da soluzioni illuminotecniche ideali anche per condizioni estreme. Vediamo di cosa si tratta.

Un’elevata umidità dell’aria a temperature estreme, ambienti molto polverosi e sporchi: in campo industriale le luci devono spesso fornire un’illuminazione perfetta a condizioni difficilissime. Allo stesso tempo grande efficienza energetica e bassi costi di manutenzione devono assicurare bassi costi. Il produttore di sistemi di illuminazione Trilux offre con Nextrema per ambienti umidi e con Coriflex due innovazioni ideali per affrontare queste sfide.

 

Nextrema: per situazioni estreme
Per zone fredde o estremamente calde, capannoni alti e ambienti umidi. Nextrema di Trilux convince, anche alle condizioni più estreme, con prestazioni costanti ed efficienti. Sostenibilità, sicurezza ed efficienza sono le sue caratteristiche, che vengono mantenute anche con oscillazioni di temperatura da -25 °C a +35 °C, un’umidità elevatissima e la presenza di polvere e sporcizia.
Sia in celle frigorifere, impianti industriali o parcheggi, l’apparecchio a Led contiene inoltre i costi, grazie alla lunga durata e al flusso luminoso di 4.000 lm con circa 73 lm/W. Inoltre nella variante con sensore HF raggiunge un ulteriore risparmio di energia: il 35%. In caso di sufficiente luminosità o in assenza di persone si spegne automaticamente o riduce l’intensità della luce a un livello stabilito dall’utente.
Nextrema va subito a regime, senza tempi di attesa. E anche, nel caso in cui mancasse improvvisamente la corrente, una batteria centrale garantirebbe il pieno impiego. Siccome non contiene mercurio, Nextrema non inquina.
Su Nextrema leggi anche Illuminazione a Led. Da Trilux, illuminotecnica per situazioni estreme.
 

Coriflex: una nuova dimensione della luce
Coriflex è la nuova concezione monoblocco del sistema illuminotecnico “all-in-one” permette di ridurre il materiale di imballaggio e i costi di trasporto diminuendo anche il volume del magazzino.
In dialogo diretto con i suoi clienti e partner, Trilux ha sviluppato un sistema illuminotecnico a Led che fa eclissare i nastri luminosi convenzionali. I tipici accessori, come binari portanti, supporti e riflettori, sono già integrati e gli elementi vengono forniti già nella misura richiesta per i rispettivi ambienti.
Coriflex permette una grande velocità di montaggio, con un risparmio di tempo del 50%.
Con 105 lm/W, fino a 4.400 Lumen per unità e una durata utile di 50.000 ore, Coriflex è votato al risparmio energetico.
Un altro vantaggio: grazie all’innovativo configuratore Trilux, pianificare l’illuminazione è un gioco da ragazzi. Lo strumento disponibile sul Web aiuta progettisti e architetti nel loro lavoro di progettazione, nella configurazione individuale delle luci e nella predisposizione del piano logistico. L’apparecchio, sia nella versione a plafone che in quella a sospensione, permette grande flessibilità e possibilità di impiego: a seconda del campo d’impiego, dai magazzini e locali produttivi ad altri ambienti di lavoro, i progettisti hanno a disposizione diverse varianti per scegliere l’ottica e la tonalità di luce desiderate e un flusso luminoso da 3.800 a 4.400 Lumen. Anche un cambiamento successivo di impiego può essere realizzato senza problemi.
Il sistema di illuminazione digitale è adeguabile con grande flessibilità ai più svariati ambienti industriali.

 

Nell’immagine di apertura, Nextrema. Foto: Trilux

 

Per informazioni
www.trilux.com/it/

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico