Un effetto surreale. L’illuminazione della Circular Quay a Sidney

Quando l’Opera House di Sidney non era ancora stata costruita,  verso il 1910, questa zona era già considerevolmente edificata. Sotto l’influenza del direttore del Giardino Botanico Joseph Henry Maiden, si decise di realizzare un viale con delle palme da datteri delle Canarie. Oggi quelle palme sono tutelate come patrimonio del territorio e hanno ispirato la realizzazione di innumerevoli altre aree verdi nell’area urbana di Sidney. Fino a poco tempo fa le palme della Circular Quay, quando faceva buio erano illuminate da lampade ad alogenuri metallici con una potenza allacciata di 35W. Nel frattempo la città di Sydney ha disposto un ammodernamento dell’illuminazione con la tecnologia LED.

Tesis di ERCO

Oggi le palme sono messe in scena dagli apparecchi da incasso nel pavimento Tesis di ERCO, con una potenza allacciata di 15W. Su ciascuna palma sono orientati due spot con tonalità della luce da 3000K. L’orientamento estremamente preciso della luce non solo accentua la forma delle palme, ma mette anche in risalto le fini strutture dei tronchi e delle foglie. Si crea così una sensazione quasi surreale, che rende la Circular Quay ancora più attraente per le passeggiate notturne.

 

Immagini: © ERCO GmbH, photography: Jackie Chan

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *