Un flusso di luce

Dall’elemento Knit all’opera Fluxus, nella collaborazione tra Karim Rashid e l’artista Michela Vianello, Andromeda definisce una nuova espressione estetica del movimento nello spazio. Per White Gallery, primo grande lifestyle store di Roma, Andromeda crea Fluxus. Un’onda di vetro e luce nata della collaborazione tra Karim Rashid, ideatore del singolo elemento in vetro Knit, e l’artista Michela Vianello, art director di Andromeda, a cui si deve il concept dell’opera e lo sviluppo puntuale del progetto.

Due anni di ricerca e sette mesi di lavoro esecutivo sono occorsi per arrivare a Fluxus. Dall’impiego di un elemento di design (Knit) in un ambiente artistico nasce una superficie sospesa, dalla fluidità apparente, composta da una miriade di elementi che trovano equilibrio nel movimento complessivo della composizione: un tessuto di energia che scorre, attraverso punti e linee, creando percorsi segnici e coloristici capaci di generare l’espressione del movimento nello spazio.
Il singolo elemento Knit percorre un ritmo di sfumature che vanno dal bianco al nero, attraverso tre toni di grigio, per trasmettere continue vibrazioni visive. Il colore si muove continuamente nello spazio ottico tra l’oggetto e lo spettatore, generando così un ulteriore effetto di tridimensionalità in costante divenire.
L’uso dei colori che catturano la versatitiltà dell’elemento Knit è il frutto delle esperienze cinetiche e degli studi optical dell’artista, background grazie al quale il colore si muove da un tono all’altro in una fluidità apparentemente uniforme.
Le caratteristiche tecniche dell’opera sono del tutto uniche: Fluxus si sviluppa su una superficie di 60 m², e per la sua realizzazione sono impiegati 80.000 Knit di vetro lavorato a mano. La struttura è costituita da binari di metallo specchiato modellati a mano, in modo da creare un perpetuo senso di avvitamento incompiuto; su di essi corrono delle sottili traverse a cui i Knit sono ancorati: innestati uno ad uno attraverso un dispositivo tecnico realizzato su disegno originale di Andromeda. L’illuminazione è fornita di 5.000 lampade alogene puntiformi che si distribuiscono a rete sulla superficie interna dell’onda.
White Gallery sorge all’Eur all’interno di uno storico palazzo di 5.000 metri quadri. Aprirà i battenti in ottobre.

Per informazioni: www.andromedamurano.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico