Una lampada da tavolo che si accende giocando a domino, il progetto di Glithero al London Design Festival

All’esposizione “Re-Considering Canon” nell’ambito del London Design Festival è stata presentato, tra gli altri, il progetto di Glithero (Tim Simpson e Sarah van Gameren) che ha fatto impiego di HI-MACS® nella tinta Dark Night e di tasselli di rame per dare vita a un complemento atipico e scultoreo: “Domino light”, una lampada da tavolo che si accende giocando a domino.

Questa divertente idea attinge al desiderio di ogni adulto di tornare, a volte, bambino: per accendere la lampada, infatti, è necessario disporre in qualsiasi configurazione i tasselli del domino e farli cadere. Questi, toccandosi, completano un circuito elettrico e ne entrano a far parte, portando luce così alla lampadina sulla sommità della struttura.

La base di Domino Lamp comprende un domino “rocker” che mette in moto la serie, e un domino “ricevitore” laddove essa termina. All’interno della lampada, poi, è previsto uno spazio proprio per contenere tutti i tasselli non utilizzati.

La struttura in HI-MACS®, resistente e isolante, prende quasi la forma di un trofeo, per enfatizzare ulteriormente, e sempre in modo scherzoso, la “fatica” che viene compiuta per accendere la luce.

Proprio di questo parlano i designer: “Avevamo deciso di focalizzarci sul momento in cui la luce si accende, rendendolo meno istantaneo per creare un naturale link, quasi un’intimità tra il fruitore e l’oggetto. In questo modo, inoltre, è anche più evidente e tangibile il rapporto tra materiali ed elettricità”.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *